Font Size

Cpanel
Italian English French German Greek Portuguese Romanian Russian Spanish Turkish
Oggi è lunedì 29 maggio 2017
sono le 00:05

Un libro per Amico

IL PROFONDO TEMA DELLA METAMORFOSI

  • PDF

 

Niente finale a sorpresa, stavolta. Anzi, prevedibile dalle prime pagine, ma è proprio questa novità che rende il nuovo libro di Amélie Nothomb, dal titolo Riccardin dal ciuffo, diverso dai precedenti. Forse perché l’autrice, rassicurandoci che non ci saranno colpi di scena inaspettati, ci invita a godere dei particolari suggeriti sull’onda narrativa.

Il parallelismo con la fiaba di Charles Perrault, Riccardin dal ciuffo (o Enrichetto a seconda delle versioni), ci esorta a rileggere la celebre storia per comprendere a pieno quanto la metamorfosi di una persona dipenda più dal suo pensiero che dal suo aspetto.

Leggi tutto...


QUANDO LA LETTURA È UNA CURA

  • PDF

Capita nella vita, di dover fare spazio nella libreria di casa. Capita, purtroppo, anche di fare spazio nella libreria di una casa che non è più vissuta, la casa dell’infanzia, adesso vuota e da svuotare, ma ogni libro che vi appartiene racconta il posto che aveva, chi lo ha letto e a quale età. Ho fatto pile di libri per guardarli, sfogliarli, ritrovare le sensazioni che mi avevano trasmesso. Come posso buttarli o regalarli senza sostare qualche attimo a sfogliarli? Così, tra la polvere, ma senza aver perso neanche una parola, spuntano alcuni libri, impossibili da far sparire.

Leggi tutto...


UNA CATASTROFE COSI' BELLA

  • PDF

 

Due vite tanto diverse che s’inseguono su di un unico binario, l’una che sostiene l’altra nell’incedere del tempo. Eppure è la stessa persona: senza parole, senza camminare e solo con tanti pensieri la prima Caterina,  con la coscienza dei ricordi la seconda Caterina, quella che viene salvata dall’adozione. Questo è lo scenario che Cristina Comencini ci presenta nel suo ultimo libro Essere Vivi.

Cliccate sulla copertina per accedere all'articolo sulla rivista Leggere:tutti.


LETTERA APERTA ALL’ACCADEMIA DELLA CRUSCA

  • PDF

 

La recente iniziativa dell’Accademia della Crusca ad accogliere tra gli aggettivi la parola “petaloso” ha sollevato il problema del perché tante parole dei dialetti locali non facciano parte del dizionario italiano. Considerando che il toscano è da sempre considerato l’italiano puro per eccellenza, niente ha impedito la discriminazione con altri dialetti, primo fra tanti quello siciliano. Roberto Lipari, giovane cabarettista con padronanza di un palcoscenico teatrale, ha colto questa opportunità per scrivere “Cara Accademia della Crusca ti scrivo”, una lunga lettera all’Accademia della Crusca, dove richiede d’inserire parole ed espressioni del dialetto siciliano, ognuna con la sua spiegazione etimologica e l’uso corretto da farne. Sono 101 parole ed espressioni, per niente banali, con ricostruzioni storiche ed esempi appropriati; non mancano i sinonimi, i contrari e le espressioni collaterali che se ne possono creare.

Leggi tutto...


You are here Recensioni Un libro per amico